statuto

Statuto del “Gruppo Puffo”

  1. Si definisce “Gruppo Puffo” una Associazione Senza Fini di Lucro e senza scopi di beneficenza di persone amanti del motociclismo che liberamente si uniscono, in spirito d’amicizia, per attuare lo scopo dell’associazione stessa (vedi articolo 3) ed aderire agli articoli dello statuto del “Gruppo Puffo”. L’associazione è nata nel 1983 a Monza, è regolarmente registrata presso il Tribunale di Monza, nello stesso anno, come Associazione Sportiva Motociclistica Senza Scopo di Lucro. L’atto costitutivo è depositato presso il Tribunale di Monza.
  2. Il diritto a costituire una libera associazione deriva dall’articolo 18 della Costituzione Italiana, quindi l’associazione stessa non ha richiesto alcuna autorizzazione ad esistere se non per quanto prescritto dalla Legge Italiana, non lo richederà in futuro e nemmeno si arrogherà in futuro di concedere il diritto di esistere ad altre associazioni
  3. Lo Scopo del “Gruppo Puffo” si articola nei seguenti punti:
    1. Promozione e diffusione del turismo in moto e dello sport motociclistico;
    2. Valorizzazione dello spirito di gruppo;
    3. Difesa dei diritti civili di tutte le persone ed in particolare dei motociclisti.
  4. Al fine di promuovere lo Scopo del “Gruppo Puffo”, il Gruppo stesso potrà oganizzare manifestazioni motociclistiche, anche atte a far conoscere l’ambiente motociclistico a chi motociclista non è. A tal fine non vengono escluse a priori associazioni temporanee con enti statali, regionali, provinciali, comunali oppure altre Associazioni senza Fini di Lucro, Onlus e MotoClubs.logopuffo
  5. Il “Gruppo Puffo” si fregia di un simbolo e di un logo tipo atto ad identificarne e distinguerne i membri. Detto simbolo è il seguente:
  6. Gli aderenti al “Gruppo Puffo” si impegnano ad una condotta non lesiva dellөmmagine dei motociclisti. Gli aderenti al “Gruppo Puffo” riconoscono i diritti civili di tutti e si impegnano ad intervenire in maniera idonea e legale qualora dovessero venire a mancare tali diritti. Il “Gruppo Puffo” non è un associazione a delinquere, quindi mai accetterà tra i suoi membri persone con pendenze penali in corso per reati contro la persona. Per eventuali altri tipi di pendenze o trascorsi penali gli appartenenti al “Gruppo Puffo” decideranno con apposita riunione il da farsi.
  7. Il “Gruppo Puffo” offre stima a qualsiasi associazione motociclista. E la pretende anche.
  8. Il “Gruppo Puffo” non è un ssociazione politica se non nel difendere i diritti civili, quindi il “Gruppo Puffo” stesso mai aderirà a partiti od associazioni politiche. I singoli appartenenti del “Gruppo Puffo” sono pienamente liberi di aderire ad associazioni o partiti politici a meno che tale appartenenza non contrasti con gli articoli del presente statuto.
  9. L’adesione al “Gruppo Puffo” comporta i soli oneri di aderire agli articoli dello statuto e di indossare il simbolo stesso del Gruppo durante l’attività motociclistica.
  10. Tutti i soci hanno il dovere di regolare il proprio comportamento secondo onestà, lealtà e correttezza in un clima di amicizia. Comportamenti non aderenti alle norme statutarie possono venire sanzionati con lӥspulsione dal “Gruppo Puffo” durante una votazione a maggioranza semplice.
  11. Qualora un socio del “Gruppo Puffo” decida di lasciare il gruppo stesso si impegna unicamente a restituire il simbolo del gruppo o, al limite, a non indossarlo più.